Turismo

Maldive, ecco dove fare diving 

Le Maldive: un piccolo paradiso naturale, una manciata di atolli incontaminati dove i colori prevalenti sono il verde della vegetazione, le spiagge bianchissime, e poi l’azzurro cristallino delle acque che sprofonda nel blu degli abissi. Le Maldive sono davvero un paradiso per gli occhi e non solo per chi ama rilassarsi in spiaggia, ma anche per chi fa immersioni subacquee. Infatti questo atollo dell’Oceano Indiano è ricchissimo di siti e di punti per fare immersioni subacquee che permettono di scoprire la ricchissima vita sottomarina di queste isole: banchi di pesci, reef di corallo dai mille colori, ed ovviamente animali, spugne, flora e fauna. Emozioni da vivere e ricordare, incastonate in un mare cristallino, super trasparente e meraviglioso. Insomma, le Maldive sono il paradiso delle immersioni subacquee soprattutto per una clientela top class, e organizzare bene la vostra vacanza diving qui vi permetterà di vivere delle emozioni indimenticabili; ecco per quale motivo è bene affidarsi ad agenzie specializzate che organizzano vacanze alle Maldive per subacquei in modo da poter godere di una serie di vantaggi (non da ultimo l’assicurazione sulle immersioni subacquee) che possono davvero fare comodo. Ma quali sono i migliori siti per fare immersioni subacquee alle Maldive? Quali i luoghi migliori dove godere di immersioni subacquee davvero spettacolari? Abbiamo deciso di elencarle per voi.

I siti di immersioni subacquee alle Maldive

Ecco di seguito i siti più belli, più incontaminati e più ricchi di flora e di fauna dove fare immersioni subacquee alle Maldive.

  1. Atollo Malé Nord. In lingua locale, questo è il Kaafu Atoll, ed è uno dei più ricchi e belli delle Maldive; non a caso proprio qui è partita la mania del turismo nelle isole, nel secolo scorso. Qui si trova Malé, capitale dell’atollo, e anche il piccolo scalo aeroportuale. Qui si trovano anche tantissimi siti di immersioni subacquee. Qui è possibile nuotare fra le tartarughe ma anche gli squali, i tonni, e scendere in abissi, strapiombi e grotte fra i mille colori dell’atollo mediterraneo. Nasimo Thila è uno dei siti per immersioni subacquee più famosi in assoluto in questa isola delle Maldive.
  2. Atollo di Ari. Ha meno di 20 isole su un totale di 80 che sono abitate, questo piccolo atollo è davvero un piccolo paradiso della natura. Ricco di squali balena, che come noto sono innocui, offre la possibilità di organizzare delle emozionanti immersioni subacquee per scoprire la ricchezza della natura sottostante. Qui ci si può immergere nel Panettone Reef, noto anche per essere accessibile a sub poco esperti.
  3. Atollo di Malé Sud, che si trova vicino all’atollo Nord, è una zona ricchissima di strutture recettive per turisti ma soprattutto di immersioni subacquee davvero spettacolari. Un angolo meraviglioso di Oceano Indiano che si distingue per i suoi fondali coloratissimi e spettacolari. Il sito più interessante in assoluto è quello di Kandooma Thila, dove si trova un pinnacolo e tutt’attorno ad esso la sua immersione, dove è possibile scoprire una ricchissima fauna come gli squali grigi di barriera, le cernie giganti, una ricchissima e colorata flora.
  4. Atolli settentrionali. Sono atolli più selvaggi, fuori dalle tradizionali rotte turistiche delle Maldive e di conseguenza i siti di immersioni subacquee in queste zone sono riservati ai più esperti. Si possono vedere le mante e squali balena.
  5. Atolli meridionali delle Maldive. Luoghi da sogno dove è possibile scoprire la bio diversità delle Maldive, e tutte le bellezze di queste isole incontaminate e ricchissime di meraviglie: Adora e Carpe Diem, solo per fare due nomi, ma anche il sito di immersioni subacquee Fotteyu Kandu, che è nell’atollo di Vaavu ed è uno dei più conosciuti perché ricchissimo di grotte, canyon e colori meravigliosi quando c’è l’alba o il tramonto.